Sett. 2021 Mercato delle farmacie

Settembre 2021 – Aggiornamenti dal mercato delle farmacie

“La gara non è sempre di chi tira di più, ma di colui che, metodico, non molla e continua a tirare.”
(Anonimo)

Aggiornamenti dal mercato delle farmacie

Sarà perché mi chiamano in molti per avere aggiornamenti e per chiedere come va il mercato delle farmacie in Italia, sarà perché mi sembra di ripetere loro sempre le stesse cose, ma direi che dall’ultimo articolo sull’argomento non è cambiato molto sul mercato della compravendita di farmacie e non vorrei tediare i miei lettori con cose già dette o informazioni già date.

Continua ad esserci una forte sproporzione tra domanda ed offerta

Continua ad esserci una forte sproporzione tra domanda ed offerta di farmacie in vendita nel nostro paese; naturalmente molta più domanda che offerta.

I gruppi la fanno da padrone

I gruppi la fanno da padrone, almeno al nord, e si stanno organizzando per ampliare la loro influenza anche in altre aree.

Inoltre si presentano in continuazione nuovi attori interessati a questo mercato; non passa settimana che non ci sia qualche nuovo gruppo o catena che ci contatta per chiedere elenchi e nominativi di farmacie in vendita, elenchi e nomi che noi non diamo mai.

Inutile dire che la maggior parte di questi nuovi gruppi spariscono nel giro di qualche settimana e non se ne sente più parlare, mentre rimangono in gioco i pochi importanti operatori “storici” che conosciamo tutti e che hanno già messo a segno svariate compravendite.

Vero è che il loro interesse, quello dei gruppi intendo, è generalmente limitato alla compravendita di farmacie medio grandi e poste in zone popolate ma anche le altre, le piccole farmacie rurali o di paese, possono essere interessanti per loro se hanno possibilità di crescita.

I prezzi valori medi sono in aumento

Il fronte dei prezzi segue di conseguenza questa fase storica e vede, quindi, salire i valori medi delle contrattazioni seguendo le leggi di mercato.

E’ difficile per un “privato” riuscire a comprare

E’ molto difficile per un “privato” riuscire ad accaparrarsi qualcosa, non tanto per questioni di denaro ma per la diversità nella modalità di approccio che i privati hanno rispetto ai gruppi.
I privati potrebbero essere fortemente avvantaggiati nelle acquisizioni se solo adottassero un atteggiamento diverso e questa è la cosa che tento di dire sempre ai miei clienti interessati all’acquisto di una farmacia.

Da parte di chi vende crescono le aspettative

Da parte di chi vende si registra una crescita importante delle aspettative e delle richieste ed effettivamente potrebbe essere un ottimo momento per vendere la farmacia, i prezzi sono alti e la richiesta non manca. La grande difficoltà consiste nel selezionare e nel trovare il compratore giusto e serio se si tratta di un privato, oppure di scegliere il gruppo o la catena di farmacie affidabile, che possa proporre soluzioni in linea con le aspettative e i desideri del cedente e che dia sufficienti garanzie di mantenerle, poi, in futuro.

Una questione molto delicata

Questa ultima questione è molto delicata e ha già generato diverse problematiche.

Si perché, al di là dei soldi, che sono importanti, vi è anche la questione di cosa succede dopo; dopo la cessione della farmacia o di parte di essa, intendo.

Non ultimo al venditore serve un supporto ed un aiuto solido e competente per non trovarsi a trattare da solo da una parte del tavolo, contro una multinazionale e i suoi super consulenti dall’altra parte.

Stando così le cose, lo scontro è impari e il consiglio che mi sento di dare è quello di non fare tutto da soli perché non immaginate quanto in più, alla fine, vi costerà.

Ovvio che questa ultima mia potrebbe essere letta come una frase di parte (e sinceramente lo è) ma l’esperienza e i numeri che ho riscontrato sul campo mi danno ragione; posso dimostrarlo e posso spiegare tutto e meglio di persona; basta contattarmi.

Per concludere e in poche parole

Per concludere, anche se è un po’ difficile, ci sono modi e strategie vincenti per riequilibrare le forze contrattuali da mettere in campo per comprare o vendere una farmacia, perché non sempre il più forte tra i contendenti vince ma, in questi frangenti conta anche la strategia, …in pratica, conta come e da che parte si tira la corda.

Attendo vostri eventuali contributi personali e commenti.
Qual’è la tua esperienza in tema di compravendita di farmacie?